Societą MCR

Statuto della Società Museo Civico di Rovereto (1990)

Il Museo Civico è una associazione che si costituì come "SOCIETÀ DEL MUSEO CIVICO DI ROVERETO" con finalità culturali e morali, il suo Statuto fu approvato con decreto ministeriale del 7.VII.1853, n.15654/753; l'esistenza del Museo e la sua attività fu riconfermata dall'I.R. Consiglio Aulico di Trento con disposizione n. 129 del 12.1.1855.

Il Museo si costituì anteriormente all'epoca unitaria (1860) secondo le leggi che ammettevano il principio della libera formazione associativa, e pertanto la sua Personalità Giuridica non ha bisogno di ulteriori riconoscinenti (sentenza della Cassazione del 18.X.1960).

In conformità aIla legge 22.IX.1960, n. 1080, con decreto del Ministero della P.I. 15.IX.1965, il Museo Civico di Rovereto venne iscritto tra i Musei Medi italiani (capitolo III n. 63). Il Regolamento votato dall'Assemblea generale dei Soci il I.V.1969 fu approvato dal Comitato Interministeriale di cui al D.M. 16.X.1971, il 4.VII.1972.

In seguito alla legge provinciale n. 17 del 26 agosto 1977, la società Museo Civico di Rovereto ha modificato il proprio statuto ed ha elaborato il regolamento approvato dalla Giunta Provinciale di Trento in data 17 ottobre 1980.

Successivamente in data 1 dicembre 1980 il Consiglio Comunale di Rovereto ha adottato un Regolamento per i suoi Musei Civici del tutto analogo a quello della nostra Società. Infine poichè in data 12 dicembre 1980 tale Regolamento è stato approvato dalla Giunta Provinciale di Trento ed è ufficialmente entrato in vigore il 28 gennaio 1981, le due Istituzioni venivano ad avere le stesse norme.

Nel 1983 a causa dell'evolversi della situazione che imponeva alla Società Museo Civico sempre maggiori oneri nella gestione del Museo, l'Assemblea Generale straordinaria dei Soci del 19 marzo 1983 approvava la proposta del Consiglio di Aministrazione di procedere alla donazione al Comune di Rovereto di tutto il materiale museologico di proprietà della Società.

L'atto di donazione porta la data del 29.12.1983.

Art. 1
La Società Museo Civico è un'Istituzione sorretta da un illimitato numero di soci, la quale si propone la raccolta, lo studio, la conservazione e la illustrazione del materiale che ha rapporto con le scienze naturali, la storia, le arti e le industrie, con particolare riguardo alla città di Rovereto e al territorio trentino.

Art. 2
Per le attività di cui al precedente articolo 1, la Società Museo Civico, si avvale degli interventi finanziari e dei contributi del Comune di Rovereto, del comprensorio della Vallagarina, della Provincia Autonoma di Trento, di altri Enti pubblici e privati, nonchè delle offerte di sostenitori.

Art. 3
I soci si dividono in due categorie:
I. Soci attivi; 
II. Soci corrispondenti.
I Soci attivi vengono eletti tra persone atte a promuovere o con la loro cultura specifica o con la loro opera la crescita della società. Tali persone debbono risiedere nell'ambito della Provincia di Trento. Nel caso in cui i Soci attivi dovessero mutare la loro residenza essi perdono la qualifica di Soci attivi per diventare Soci corrispondenti, con la possibilità di ritornare attivi nel caso dovessero risiedere di nuovo nella Provincia.
I Soci corrispondenti vengono scelti tra persone non residenti nella Provincia che si sono segnalati per speciali cognizioni nel campo della storia, delle scienze e delle arti o che si sono dedicati a particolari studi sulla Regione Trentino Alto Adige.

Art. 4
Il Socio attivo ha il dovere di intervenire alle Assemblee generali e di collaborare all'attuazione delle finalità della Società. Egli gode del diritto di voto nelle Assemblee e può essere eletto a cariche direttive. Il socio corrispondente ha il diritto di presenziare alle Assemblee Generali con diritto di voto, ma non può essere eletto a cariche direttive.

Art. 5
I Conservatori onorari sono Soci della Società Museo Civico, che con 1a loro assidua e fedele attività, a favore de1 Museo, hanno contribuito in modo notevole alla crescita della Istituzione cittadina. Sono nominati dal Consiglio di Amministrazione della Società Museo Civico d'intesa con La Direzione del Museo Civico.

Art. 6
Sono organi di funzionamento della Società Museo Civico:
l'Assemblea generale dei Soci,
il Consiglio di Amministrazione.

Art. 7
Le Assemblee dei Soci sono convocate dal Presidente del Consiglio di Aministrazione almeno una volta all'anno, in via ordinaria, ed in via straordinaria quando ciò sia richiesto da almeno un terzo dei Soci attivi oppure da cinque componenti il Consiglio di Amministrazione. Esse sono valide in prima convocazione se sono presenti almeno la metà dei Soci attivi ed, in seconda convocazione, qualunque sia il nunero dei Soci presenti. Le deliberazioni hanno valore se prese a maggioranza di voti. A tali Assemblee devono essere invitati il rappresentante del Conune e il Direttore del Museo Civico che partecipano con diritto di voto. Per lo scioglimento della Società è necessaria la presenza ed il voto favorevole di almeno tre quarti dei Soci; per 1a modifica dello Statuto la presenza di almeno metà dei Soci attivi ed il voto favorevole di almeno i due terzi dei presenti. Spetta alla Assemblea dei Soci deliberare circa i sequenti argomenti:
a) nomina di Soci attivi e corrispondenti;
b) elezione dei componenti del Consiglio di Amministrazione (cfr. Art. 8 del presente Statuto);
c) revisione ed approvazione dei bilanci consuntivo e preventivo;
d) nomina dei revisori dei conti;
e) modifica dello Statuto e scioglimento della Società.
Le persone elette restano in carica cinque anni e possono essere rielette. Nel caso che qualche carica dovesse rendersi, per qualsiasi motivo, vacante, essa sarà coperta fino allo scadere del quinquiennio da un Socio attivo designato dal Consiglio di Amministrazione. I verbali delle sedute saranno firmati dal Presidente e dal Segretario del Consiglio di Amministrazione.

Art. 8
Il Consiglio di Amministrazione è eletto dall'Assemblea dei Soci. È composto da 10 membri di cui 5 scelti tra i Soci attivi della Società e 3 tra i Conservatori onorari. Sono chiamati a far parte del Consiglio di Amministrazione, con diritto di voto, il Sindaco del Comune di Rovereto o l'Assessore delegato e il Direttore del Museo Civico. Nella sua prima riunione il Consiglio di Amministrazione elegge, nell'ambito dei suoi membri il Presidente, il Segretario e il Tesoriere. Sono compiti del Consiglio di Amministrazione:
- formulare il programma annuale, redigere il bilancio preventivo e quello consuntivo e la relazione sull'attivià svolta da presentare all'Assemblea dei Soci.

Art. 9
Il Presidente presiede il Consiglio di Amministrazione e coordina l'attività della Società. Convoca le sedute del Consiglio di Amministrazione, le Assemblee dei Soci e le presiede. Il Presidente mantiene i rapporti tra la Società Museo Civico e 1'Ente Pubblico. Il Presidente è iI rappresentante legale della Società.

Art. 10
Il Tesoriere registra le entrate e le uscite, effettua gli incassi e i pagamenti secondo le direttive dell'Assemblea e su approvazione del Presidente, compila annualmente il bilancio preventivo e quello consuntivo da sottoporre all'approvazione del Consiglio di Amninistrazione e dell'Assemblea dei Soci.

Art. 11
ll Segretario redige i verbali delle Assemblee e delle sedute del Consiglio di Amministrazione. Protocolla gli atti d'ufficio, tiene la corrispondenza della Società Museo Civico.

Approvato dall'Assemblea dei Soci del 10 novembre 1990.

 
Scroll to Top