Laboratorio di geofisica

Laboratorio di geofisica

Attraverso vari principi della fisica applicata, la geofisica impiega metodi indiretti, non invasivi e non distruttivi, per indagare le caratteristiche dei mezzi, dallo studio del sottosuolo fino all’analisi di una struttura muraria o di un’opera d’arte.

Dal macro al micro
Gli oggetti di interesse hanno dimensioni dal macro al micro mentre le tecniche, che possono essere sia passive che attive, comprendono:

sismica
per la caratterizzazione di un corpo in base alla presenza di contrasti di velocità delle onde elastiche e densità;

sismica passiva a stazione singola
per lo studio della risposta di sito e del comportamento vibrazionale degli edifici;

georadar
per l’individuazione di corpi sepolti, discariche, sottoservizi, fino alla caratterizzazione di dettaglio di disomogeneità subsuperficiali;

tomografia elettrica
per lo studio, in termini di resistività, di terreni, ghiacciai, siti archeologici, discariche, pavimentazioni e altro;

remote sensing o telerilevamento
da prossimità, da piattaforma aerea e da satellite, sfruttando sia immagini acquisite personalmente sia elaborando dati esistenti o forniti dalla committenza, con applicazioni sia su ampie aree che nel dettaglio (analisi di pareti rocciose; dello stato di salute della copertura vegetale; di discariche e venute di biogas; di opere d’arte - quadri, statue, etc. - volte alla conoscenza e alla corretta conservazione dei beni culturali; indagini sul costruito per la certificazione energetica con misura diretta di trasmittanza termica; ricerca di strutture sepolte; di perdite d’acqua e molto altro ancora).

Principali attrezzature a disposizione:

Electra (Micromed Italia)

Tromino (Micromed Italia)

Georadar

Software dedicati per l'elaborazione dei dati geofisici

Software EVS (Enviromental Visualization System)

Fotocamere calibrate ad elevate performance

Termografo bolometrico Avio

Droni

Misuratore in spettroscopia gamma

 
Scroll to Top