• Home
  • XVIII Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico - VIII Concorso Premio Paolo Orsi

XVIII Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico - VIII Concorso Premio Paolo Orsi

01.10.2007 - 06.10.2007
Rovereto
Rassegna cinematografica

Il programma e i film premiati all'edizione 2007


RASSEGNA VIDEO-MAIL
in collaborazione con
Sirio Film di Trento


XVIII Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico
VIII Concorso "Premio Paolo Orsi"
Archeologia delle Americhe
Rovereto, 1-6 ottobre 2007


Proiezioni
Auditorium del Polo Culturale e Museale
“Fausto Melotti”
Corso Bettini

Ingresso libero

I filmati contrassegnati con l’asterisco partecipano al concorso “Premio Paolo Orsi”

Giuria Internazionale
Patricia Rahemipour, Archeologa preistorica Istituto Archeologico Tedesco di Berlino
Gianluigi Bozza, Giornalista e critico cinematografico
Laura Giuliani, Archeologa e giornalista, Curatrice sezione archeologica de «Il Giornale dell’Arte»
Richard M. Pettigrew, Archeologo, responsabile Archaeology Channel International Film and Video Festival (USA)
Giorgio Studer, Archeologo e regista, membro di International Archaeological Film Festival of the Bidasoa, Paese Basco

Le conversazioni sono coordinate da
Piero Pruneti, Direttore della rivista "Archeologia Viva"

Intervengono
Pierfrancesco Callieri, Archeologo, Docente di Archeologia e Storia dell’Arte Iranica, Università di Bologna
Michel Gras, Direttore dell’École Française di Roma
Davide Domenici, Archeologo, Docente di Civiltà Indigene d’America, Università di Bologna
Enrico Comba, Antropologo, Docente di Antropologia Culturale, Università di Torino
Giuseppe Orefici, Archeologo, Responsabile per la Missione Archeologica degli scavi di Nazca
Fabio Dalla Vecchia, Paleontologo, Museo di Storia naturale di Udine
Walter Landini, Paleontologo, Docente di Paleontologia, Dipartimento scienze della terra dell’Università di Pisa
Yusef Madjidzadeh, Archeologo, Direttore della Missione Archeologica di Giroft (Iran)
Massimo Vidale, Archeologo, Membro Missione di scavo di Giroft (Iran), Istituto italiano per l’Africa e per l’Oriente
Giulio Pavia, Paleontologo, Docente di Paleontologia, Dipartimento scienze della terra dell’Università di Torino



___________________________________
PRESENTAZIONE GENERALE


E' dedicata all'Archeologia delle Americhe la parte più significativa del programma della XVIII Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico, proposta a Rovereto dall'1 al 6 ottobre 2007.
Una ventina i filmati che porteranno sullo schermo gli ambienti, le civiltà, la vita delle popolazioni del nord, centro e sud America. Dodici di questi hanno le caratteristiche (in primo luogo la realizzazione successiva al 2004) per partecipare al Premio Paolo Orsi.
Due archeologi, Davide Domenici e Giuseppe Orefici, e un antropologo, Enrico Comba, aiuteranno il pubblico ad approfondire le tematiche legate alla ricerca in quel continente. Alcuni paleontologi, tra cui il professor Landini e il professor Pavia, ci aiuteranno inoltre nella lettura di un recentissimo film tedesco ambientato in Messico, che affronta la questione della scomparsa dei dinosauri. Davide Domenici porta anche il contributo di una breve introduzione al programma.

Una sezione speciale dedicata alle civiltà che si sono alternate sui territori dell'antico Iran presenta altri sette/otto film, provenienti per la quasi totalità dallo stesso Iran.
Le difficoltà nella comunicazione e nella ricerca dei filmati iraniani sono state compensate dal grande spirito di collaborazione dell'Istituto archeologico tedesco di Berlino, dell'addetto culturale dell'Ambasciata Italiana di Teheran e dalla simpatica ed efficiente collaborazione di un gruppo di laureati iraniani che, avendo svolto gli studi in Italia, si è offerto di tradurre i testi persiani in italiano. La comunicazione è avvenuta per posta elettronica.
Anche in questo caso il pubblico avrà modo di ascoltare il professor Callieri dell'università di Bologna riguardo Pasargade e Persepoli e, occasione straordinaria, il professor Madijzedeh e il professor Vidale sulla civiltà di Giroft. Madijzedeh franco-iraniano e Vidale italiano, rispettivamente responsabile e membro della missione di scavo a Giroft, stanno portando alla luce aspetti di una delle più antiche civiltà conosciute e quasi certamente il luogo privilegiato dei riferimenti biblici più importanti e universalmente noti. Il professor Callieri ha posticipato l'inizio della sua campagna di scavi in Iran per partecipare alla Rassegna, valutando troppo importante l'opportunità.

Abbiamo ritenuto opportuno inserire nel programma cinematografico anche il reportage fotografico e filmato che i soci del Museo Civico Maurizio Zulian e Giorgio Ceriani hanno realizzato in Iran, per dare l'opportunità al pubblico di familiarizzare con l'ambiente e la cultura iraniani prima della conversazione con il professor Youssef Madjizedeh.

Il resto dei titoli presenti in Rassegna spazia poi su tematiche dell'archeologia di tutto il mondo e in particolare italiana, tanto che la rimanente conversazione vede coinvolto un illustre e importante archeologo e studioso quale Michel Gras che, oltre ad essere direttore della Scuola francese di Roma, è anche un ottimo conoscitore della Sicilia antica e del lavoro di Paolo Orsi.

Nel complesso, le nazioni partecipanti quest'anno sono 15: Italia, Francia, Inghilterra, Germania, Austria, Svizzera, Grecia, Spagna, Turchia, Bulgaria, Estonia, Egitto, Iran, Stati Uniti e per la prima volta, India

Rovereto e la Rassegna si rivelano sempre di più luogo e occasione ambìti per comunicare ricerche, scoperte, attività e studi nel campo delle scienze sull'Antichità. L'importanza di questo appuntamento annuale dedicato all'archeologia con tutte le sue diramazioni territoriali in Italia e all'estero e l'istituzione di un archivio cinematografico e una banca dati on-line presso il Museo Civico è un dato di fatto percepito e consolidato in tutto il mondo della ricerca storica e archeologica, e in quello del cinema e della documentaristica in particolare. Non altrettanto conosciuto si può dire ancora nel nostro territorio, e in particolar modo tra le nostre istituzioni provinciali, e questo paradossalmente in contrasto con la presenza di uno dei pubblici più numerosi e assidui della storia di qualsiasi manifestazione prodotta nel nostro ambito locale. Nel corso dell'estate le proiezioni della Rassegna, con i film dell'archivio di Museo, si sono susseguite con “Le notti dei musei in Toscana” dove si è iniziato sabato 30 giugno a Follonica per finire il 18 luglio a Colle val d'Elsa e quindi dal 24 al al 28 luglio ad Agrigento nel Parco della Valle dei Templi, mentre le attività di perfezionamento della manifestazione di Rovereto proseguivano con traduzione e rilettura dei testi dei film e quindi doppiaggio, o meglio “voice over”, con le voci di Andrea Castelli e Enzo Merz. I testi del programma sono stati impaginati a Firenze nella redazione di Archeologia Viva, e i risultati sono libretto e il catalogo editoriale con le immagini da noi scelte in accompagnamento ai testi dei film.

Il libretto e il catalogo sono consultabili anche on line, tra gli allegati.


___________________________________
I FILM PREMIATI


Un documentario italiano sugli Yamana, un popolo estinto della Terra del Fuoco, è il vincitore del Premio 'Paolo Orsi' assegnato dalla giuria della 18° Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico, organizzata dal Museo Civico di Rovereto. Prodotto dalla GA&A Production in associazione con RAI 3 e MT Channel, e affidato alla regia di Tullio Bernabei, il film “Yamana, Nomadi del Fuoco” è stato premiato perché racconta la storia di un popolo estinto “in maniera chiara e senza retorica”: così si legge nella motivazione della giuria, che ha voluto “incentivare la conoscenza dei popoli scomparsi, che non appartengono alle grandi civiltà già note al grande pubblico”.
Quest’anno il concorso era riservato al tema “Archeologia delle Americhe”. La giuria ha riservato menzioni speciali al film “The wild west uncovered” per l’originalità dell’argomento, e al film “Journeys from the Centre of the Earth: Peru” (Viaggi dal Centro della Terra: il Perù) per la sua “innovativa capacità di comunicazione”. Capacità di comunicazione che ha fatto presa sicuramente sul pubblico della Rassegna, il cui voto – espresso indipendentemente dalla giuria internazionale – ha assegnato il premio “Città di Rovereto-Archeologia Viva” proprio a “Journeys from the Centre of the Earth: Peru”, film di produzione britannica che rivela come gli Inca costruirono il loro enorme impero partendo da uno dei luoghi più inospitali del nostro pianeta.



___________________________________
NOVITA' 2007


A CENA CON I PROTAGONISTI

Quest’anno ancor più che in passato la Rassegna contaminerà gli spazi del Polo culturale roveretano e la piazza del Mart, tempio della contemporaneità, si trasformerà così in una vera e propria agorà dove il pubblico potrà incontrare esperti e studiosi di fama internazionale e conversare con loro sui temi della riscoperta del patrimonio culturale mondiale.

Per la prima volta viene offerta anche la possibilità di pranzare o cenare assieme agli ospiti del festival nella stessa cornice del Polo culturale roveretano, alla Caffetteria delle Arti, eccezionalmente aperta anche in orario serale con menù curato ad hoc per l'evento.
(Tra gli allegati il menù completo).


AGORA' VIRTUALE

Altra opportunità per dialogare con i protagonisti della Rassegna e scambiare con loro pareri o richieste di informazioni viene offerta dal forum http://lanostraisola.forumfree.net/. Collegandosi via web nelle ore di volta in volta indicate in homepage sarà infatti possibile 'chattare' con archeologi e registi. Un esperimento (il primo di questo genere) che intende sfruttare al meglio tutte le potenzialità delle nuove tecnologie per consentire perfino- agli appassionati più lontani o più condizionati dagli impegni quotidiani di interagire comunque con i personaggi di primo piano presenti alla Rassegna.

Trova spazio nel web anche un nuovo servizio di videonews che il Museo Civico di Rovereto mette a disposizione di tutti gli appassionati (oltre che delle redazioni web) grazie al supporto di Sirio Film.
Novità già sperimentata al festival primaverile della scienza Discovery on film, poi, la presenza nelle giornate di giovedì, venerdì e sabato di una regia mobile avid e di un tecnico che consentiranno ai professionisti dell'informazione televisiva di montare i propri pezzi sul posto, sempre grazie alla Sirio Film di Trento, partner della manifestazione, e con la collaborazione dall’Assessorato al Turismo del Comune di Rovereto.


NEL FOYER

Nel foyer dell’auditorium Melotti è allestita una piccola esposizione dei 18 manifesti delle passate edizioni della Rassegna e viene messo a disposizione un punto internet dove ‘toccare con mano’ il servizio di cinema online del Museo Civico, unico in Europa, che si aggiunge alle straordinarie fototeche frutto delle convenzioni internazionali con Egitto e Perù e - grazie all'accordo con le case di produzione - rende liberamente fruibili agli abbonati centinaia di documentari e conferenze del ricchissimo archivio museale accumulato in quasi due decenni di Rassegna e in anni di impegno nel campo della divulgazione scientifica multimediale. Sul posto è possibile sottoscrivere anche l’abbonamento Internet. al Museo Civico roveretano.

Al piano interrato dell’Auditorium è invece ospitata la XIII Mostra internazionale di filatelia, numismatica e cartofilia.


GADGET

Un gadget della Rassegna offerto da Vivallis, viticoltori in Vallagarina, viene distribuito negli esercizi soci del Consorzio Rovereto Incentro.



___________________________________
IL PROGRAMMA

Lunedì 1 ottobre

I misteriosi Reti delle valli Giudicarie, la colonia magnogreca di Locri Epizefiri, la maestosa città Maya di Copàn: questi gli argomenti d'approccio alla Rassegna internazionale del Cinema Archeologico edizione 2007, che viene ufficialmente inaugurata solo nel pomeriggio - alle 17.15 circa - ma fin dalle 10 del mattino inizia ad evocare sul grande schermo dell'auditorium Melotti, al Polo culturale-museale roveretano, scenari e personaggi del passato più o meno remoto.
Nel pomeriggio la presentazione ufficiale è preceduta da un film di denuncia dei saccheggi che stanno irrecuperabilmente disperdendo ciò che resta del mitico regno di Saba nella regione di Jawf, nel nord dello Yemen, da un documentario greco inedito che racconta delle minoranze linguistiche greche nel Salento, dalle immagini delle sensazionali incisioni preistoriche individuate lungo le rive del fiume Coa, in Portogallo. Chiuderà la carrellata pomeridiana uno spettacolare film tedesco che trasporta la cornice del diluvio biblico fin nel Mar Nero di 8000 anni fa.
Ancora, in serata, la vita delle guide che per decenni hanno accompagnato ricercatori e turisti tra erti sentieri e ghiacciai perenni lungo le pendici del monte Ararat (5165 m), al confine tra Turchia, Armenia e Iran - oggi territorio curdo - dove si dice approdata millenni or sono l'arca di Noè; ma anche la scoperta e la ricostruzione virtuale di un antico teatro in Bulgaria, il sensazionale ritrovamento in Mongolia di una mummia risalente a 2500 anni fa, il fascino dell'Arcadia classica.
E per quanto riguarda il forum, alle 16.30 all'indirizzo http://lanostraisola.forumfree.net/ la possibilità di dialogare on line con il direttore della Rassegna Dario Di Blasi.


Lunedì 1 ottobre mattina

Auditorium h. 10.00-12.00

Il popolo dei monti
Nazione: Italia - Regia: Paolo Chiodarelli

Locri Epizefiri
Nazione: Italia - Regia: Gaetano Labate

Lost King of the Maya
‘Gli ultimi Re dei Maya’
Nazione: U.S.A. - Regia: Julia Cort


Lunedì 1 ottobre pomeriggio

Auditorium h. 15.00-19.00

Alerte au pillage des Royaumes de Saba
‘Allarme per il saccheggio del Regno di Saba’
Nazione: Francia - Regia: Karel Prokop

Puglia the Acropolis, Odysseus and the Swallow
‘Puglia l’Acropoli, Ulisse e la Rondine’
Nazione: Grecia - Regia: Nicoletta Gouli

Côa, la rivière aux mille gravures
‘Il fiume dalle mille incisioni’
Nazione: Francia - Regia: Jean-Luc Bouvret

h. 17.15
Presentazione e inaugurazione della 18ª edizione della Rassegna

Die Sintflut - Mythos oder Wahrheit
‘Il Diluvio - Mito o Verità’
Nazione: Germania - Regia: Martin Papirowski


Lunedì 1 ottobre sera

Auditorium h. 20.45-23.30


Die Wächter des Ararat
‘I guardiani dell’Ararat’
Nazione: Germania - Regia: Martin Thoma

A history of the ancient theatre in Philippopolis
‘Storia dell’antico teatro in Philippopolis’
Nazione: Bulgaria - Regia: Jordan Detev

Das Geheimnis der Eismümie
‘Il Segreto della Mummia dei Ghiacci’
Nazione: Germania - Regia: Peter Prestel

The Great City in Arcadia
‘Megalopoli in Arcadia’
Nazione: Grecia - Regia: Panos Zenelis


Martedì 2 ottobre

Un salto a ritroso tra gli insediamenti umani nelle vallate delle Alpi Occidentali del IV millennio a.C, poi quasi due ore di full immersion tra gli scenari di ieri e di oggi caratterizzati dal passaggio del grande fiume Mississipi. E ancora, il fascino della leggendaria Petra. Questa la seconda mattinata di proposte alla Rassegna internazionale del Cinema Archeologico edizione 2007.
Particolarmente interessante la programmazione pomeridiana, tutta dedicata all'Iran. Quattro film - in parte pervenuti direttamente dall'Iran e tradotti in esclusiva per la Rassegna, a dispetto delle crescenti difficoltà di comunicazione connesse all'acuirsi delle tensioni internazionali - precedono la conversazione con l'archeologo Pierfrancesco Callieri (docente di Archeologia e Storia dell'Arte iranica all'Università di Bologna): posticipata la nuova campagna di scavo nei territori dell'antica Persia proprio per presenziare alla Rassegna, Callieri racconta al pubblico e al direttore della rivista Archeologia Viva Piero Pruneti 'Gli splendori dell'Iran, dal Paradiso di Pasargadae ai palazzi di Persepoli'.
Lo stesso Callieri alle 16.30 circa è anche l'ospite del giorno nel 'salotto virtuale' messo a disposizione da http://lanostraisola.forumfree.net/ per una chiacchierata on line con tutti gli appassionati interessati.
In serata poi, tra gli altri documentari, si segnala il debutto alla Rassegna di un film in rappresentanza dell'India: si tratta di ‘La maledizione di Talakad'.


Martedì 2 ottobre mattina

Auditorium h. 9.30-12.00

I primi contadini delle Alpi occidentali
Nazione: Italia - Regia: Marco Cima

Ol’man river - mighty Mississipi (Iª parte)*
‘Ol’Man River - Il potente Mississipi’

Ol’man river - mighty Mississipi (IIª parte)*
‘Ol’Man River - Il potente Mississipi’
Nazione: Austria - Regia: Michael Schlamberger e Steve Nicholls

Jordanien - Im Felsenlabyrinth von Petra
‘Giordania - Nel labirinto di roccia di Petra’
Nazione: Germania - Regia: Mouhcine El Ghomri


Martedì 2 ottobre pomeriggio

Auditorium h. 15.00-19.00

Parnian
Nazione: Iran - Regia: Orod Attarpour

Globe Trekker: Iran
Nazione: Inghilterra - Regia: Ian Cross

The God’s Property
‘La proprietà di Dio’
Nazione: Iran - Regia: Hormoz Emami

The Cultural Landscape of Parsa - Pasargadae
‘L’orizzonte culturale di Parsa - Pasargadae’
Nazione: Iran - Regia: Hormoz Emami

h. 17.40 - Conversazione
Dal Paradiso di Pasargadae ai palazzi di Persepoli: gli splendori dell’antico Iran
Pierfrancesco Callieri
Docente di Archeologia e Storia dell’Arte Iranica - Università di Bologna


Martedì 2 ottobre sera

Auditorium h. 20.45-23.30

The curse of Talakad
‘La maledizione di Talakad’
Nazione: India - Regia: Sashi Sivramkrishna

Inspirations - (Simavnali Bedreddin)
‘Ispirazioni - (Simavnali Bedreddin)’
Nazione: Turchia - Regia: Nurdan Arca

Töchter des Hindukusch
‘Figlie dell’Hindukusch’
Nazione: Germania - Regia: Marc Eberle


Mercoledì 3 ottobre

Nella mattinata del terzo giorno di Rassegna predomina la figura di Traiano, il primo imperatore nato fuori Roma, protagonista di una serie spagnola in tre puntate. Da segnalare inoltre, tra gli altri documentari, il video d'animazione 'Il villaggio nascosto - Una giornata di 8000 anni fa...', che prende spunto dal sito neolitico scoperto sui fondali del lago di Bracciano.
Il pomeriggio rievoca la Grecia classica, l'antica Etruria (e il recente ritrovamento della 'Tomba della Quadriga Infernale' con i suoi straordinari affreschi), la Stabia romana; fino alla conversazione con Michael Gras, direttore dell' Ecole Française di Roma, che accompagnerà sulle tracce di Paolo Orsi tra le vie e le necropoli delle antiche città siciliane. Ma in precedenza, alle 16.10 circa, Gras incontrerà on line tutti gli interessati anche nel salotto virtuale messo a disposizione dal forum http://lanostraisola.forumfree.net/.
E in serata, le città-biblioteche nel deserto della Mauritania, un'anticipazione dell' Iraq virtual Museum realizzato dal CNR italiano per conservare la memoria del patrimonio archeologico iracheno, un documentario dedicato all'antichissimo Sapone di Aleppo (già descritto perfino in alcune tavolette di Ebla).


Mercoledì 3 ottobre mattina

Auditorium h. 9.30-12.00

De l’eau pour Alexandrie
‘Acqua per Alessandria’
Nazione: Egitto - Regia: Raymond Collet

Trajano: dalla Betica alla corte dei Cesari
Nazione: Spagna - Regia: Francisco J. Polonio

Trajano: una nuova provincia, un nuovo impero
Nazione: Spagna - Regia: Francisco J. Polonio

Trajano: dal campo di battaglia all’Olimpo degli Dei
Nazione: Spagna - Regia: Francisco J. Polonio

Il villaggio nascosto. Una giornata di 8000 anni fa...
Nazione: Italia - Regia: Maria Antonietta Fugazzola Delpino, Alessandro Flemma e Daniele Lepi

Non le perle, ma il filo
Nazione: Italia - Regia: Massimo D’Alessandro


Mercoledì 3 ottobre pomeriggio

Auditorium h. 15.00-19.00

Les enjeux Grecs
‘Le radici della cultura greca’
Nazione: Francia - Regia: Alexandre Mezard

La Tomba della Quadriga Infernale di Sarteano
Nazione: Italia - Regia: Massimo Crociani

In Stabiano. Exploring the seaside villas of Stabiano
‘Stabiano. Esplorando le ville in riva al mare nel territorio Stabiano’
Nazione: Italia - Regia: Gaetano Capasso

Oltre Selinunte
Nazione: Italia - Regia: Salvo Cuccia

h. 17.40 - Conversazione
Città dei Morti e Città dei Vivi. Antiche città di Sicilia
Michael Gras
Direttore dell’École Française di Roma


Mercoledì 3 ottobre sera

Auditorium h. 20.45-23.30

Mauritania: città-biblioteche nel deserto
Nazione: Italia - Regia: Rossella Piccinno

Occhi negli occhi - memorie di viaggio
Nazione: Italia - Regia: Rossella Piccinno

The assyrian room of Iraq virtual museum
‘La stanza assira del Museo virtuale iracheno’
Nazione: Italia - Regia: Francesco Gabellone

Erasing Memory
‘Cancellare la memoria’
Nazione: U.S.A. - Regia: Suzy Salamy

Un sapone per 5 millenni
Nazione: Italia - Regia: Eugenio Bongioanni


Giovedì 4 ottobre

La storia - remota e più recente - del continente americano, tema del concorso 'Paolo Orsi' edizione 2007, è argomento predominante della quarta giornata di Rassegna. A partire dalla programmazione mattutina, che si apre con un lungo film dedicato alla tragedia poco conosciuta degli Aleutini d'Alaska, sradicati dalle proprie case durante la seconda guerra mondiale e internati in campi governativi statunitensi a 1500 miglia di distanza. Le immagini di uno scavo archeologico nel cuore del paese della corsa all’oro, Virginia City in Nevada, riportano invece all'epoca del vero, selvaggio West.
Nel pomeriggio, un documentario italiano sugli Yamana della terra del Fuoco a precedere due film e la conversazione con Davide Domenici e Enrico Comba - rispettivamente docenti di Civiltà Indigene d’America all' Università di Bologna e di Antropologia Culturale all' Università di Torino - imperniati sulla medesima, attualissima questione: chi furono veramente i primi americani? Quali le origini del popolamento nel Nuovo continente? Se ne potrà discutere anche on line assieme agli stessi relatori alle ore 16.30 circa nello spazio offerto dal forum http://lanostraisola.forumfree.net/.
In serata,i millenni di storia che hanno segnato l'Hells Canyon (il canyon più profondo d’America) e gli interrogativi suscitati dalle piramidi d'America; ma anche le immagini esclusive della tomba di un faraone nubiano nero e delle pitture murali nelle piramidi delle necropoli sudanesi; per chiudere con l'appassionante storia di Agnes Sorel, morta di una malattia misteriosa nel XV secolo.


Giovedì 4 ottobre mattina

Auditorium h. 9.30-12.00

Aleut Story *
‘La storia degli Aleutini’
Nazione: U.S.A. - Regia: Marla Williams

The Wild West uncovered *
‘Alla scoperta del Selvaggio West’
Nazione: Francia - Regia: Elmar Bartlmae


Giovedì 4 ottobre pomeriggio

Auditorium h. 15.00-19.00

Yamana, nomadi del fuoco *
Nazione: Italia - Regia: Tullio Bernabei

Mais qui étaient les premiers Americains?
‘Ma chi erano i primi Americani?’
Nazione: Inghilterra - Regia: Nigel Levy

Heisse Spur am Monte Verde Das Rätsel der ersten Amerikaner *
‘Le tracce su Monte Verde. Il Mistero dei primi Americani’
Nazione: Germania - Regia: Peter Prestel

h. 17.40 - Conversazione
Chi furono veramente i primi americani?
Alle origini del popolamento del Nuovo continente

Davide Domenici e Enrico Comba
Rispettivamente docenti di Civiltà Indigene d’America - Università di Bologna e di Antropologia Culturale - Università di Torino


Giovedì 4 ottobre sera

Auditorium h. 20.45-23.30

Proving Up & Settling Down *
‘Farcela & Sistemarsi’
Nazione: U.S.A. - Regia: Richard Wilhelm e Sue Arbuthnot

Pyramiden in Amerika *
‘Piramidi in America’
Nazione: Germania - Regia: Jens Afflerbach

Dschebel Barkal. Der heilige Berg der schwarzen Paharaonen
‘Dschebel Barkal. La montagna sacra dei faraoni neri’
Nazione: Germania - Regia: Rüdiger Lorenz

L’affaire Agnès S.
‘L’affare Agnès S.’
Nazione: Francia - Regia: Dominique Adt


Venerdì 5 ottobre

Dal neolitico alla Roma imperiale, passando per gli Etruschi e Alessandro Magno
: il viaggio nel tempo proposto in mattinata per la penultima giornata di Rassegna ripercorre la storia a noi più vicina.
Di tutt'altro tenore i film del pomeriggio, interamente dedicati invece al passato dell'America Latina e, in primo luogo, alle affascinanti civiltà Inca e Azteca.
Ospite del giorno alla quotidiana conversazione con il pubblico e con il direttore di Archeologia Viva Piero Pruneti è l'archeologo Giuseppe Orefici - responsabile per la Missione Archeologica degli scavi di Nazca - che alle 16.15 circa dialogherà con gli interessati anche on line nello spazio messo a disposizione dal forum http://lanostraisola.forumfree.net/. L'incontro con Orefici sarà tra l'altro occasione per ascoltarne la testimonianza diretta riguardo i danni arrecati dal recente, distruttivo terremoto in Perù, oltre che per la consegna di quanto raccolto dallo staff del Museo Civico in favore della popolazione colpita dal sisma, proprio a seguito di un appello dello stesso Orefici.
In serata, poi, ancora civiltà tramontate del Perù, ma anche meraviglie d'Egitto, preziosi reperti a rischio nel Sudan, archeologia sperimentale in Estonia e... quattro tra i capolavori dell’Ashmolean Museum di Oxford in Inghilterra.


Venerdì 5 ottobre mattina

Auditorium h. 9.30-12.00

Passepartout - Alessandro Magno, Babilonia Caput Mundi
Nazione: Italia - Regia: Mauro Raponi

La domus del mito
Nazione: Italia - Regia: Gianfranco Boiani

Une chambre a fouiller
‘Gli scavi di una camera funeraria’
Nazione: Francia - Regia: Pierre Bonneau

Demetra. Il Mito, la Leggenda e le Tradizioni
Nazione: Italia - Regia: Ebe Giovannini e Maurizio Pellegrini

La Trompe Gallo-romaine de Neuvy en Sullias
‘La tromba gallo-romana di Neuvy en Sullias’
Nazione: Francia - Regia: Philippe Leguy


Venerdì 5 ottobre pomeriggio

Auditorium h. 15.00-19.00

Teotihucan, berceau du cinquieme soleil
‘Teotihucan, culla del quinto Sole’
Nazione: Francia - Regia: Guillaume Hecht

Les cites etats Mesoamericaines
‘Le città stato Mesoamericane’
Nazione: Francia - Regia: Lionel Pouliquen

Explorer I - Discovering Peru *
‘Explorer I - Alla scoperta del Perù'
Nazione: Italia - Regia: Fabio Breccia

Journeys from the Centre of the Earth: Peru *
‘Viaggio dal Centro della Terra: il Perù'
Nazione: Inghilterra - Regia: Jeremy Phillips

h. 17.40 - Conversazione
Il grande progetto di Cahuachi
Giuseppe Orefici
Responsabile per la Missione Archeologica degli scavi di Nazca


Venerdì 5 ottobre sera

Auditorium h. 20.45-23.30

The Cursed Valley of the Pyramids *
‘La Valle Maledetta delle Piramidi’
Nazione: Inghilterra - Regia: Aidan Laverty

Valley of the Kings
‘La Valle dei Re’
Nazione: U.S.A. - Regia: Mick Cusimano

Treasures of the Ashmolean
‘Tesori dell’Ashmolean Museum’
Nazione: Inghilterra - Regia: Andrew Guy

Otepää Gonne
Nazione: Estonia - Regia: Riho Västrik

Nilkatarakt Rettungsgrabung im Sudan
‘Lo scavo di salvataggio alla Quarta Cataratta del Nilo’
Nazione: Germania - Regia: Adama Ulrich


Sabato 6 ottobre

Finale ricco e appassionante per la Rassegna edizione 2007. La mattinata si divide tra l'antica ed evolutissima civiltà Maya e l'ancor più arcaico mistero della scomparsa dei dinosauri, affrontato sia da un film tedesco che dai paleontologi Fabio Dalla Vecchia, Walter Landini e Giulio Pavia nella prima conversazione della giornata con il pubblico e con il direttore della rivista Archeologia Viva Piero Pruneti.
Il pomeriggio propone inizialmente le immagini girate nel 1974 dai gemelli Alfredo e Angelo Castiglioni tra i Mahekototeri dell'Orinoco, in Venezuela, ma dedica in seguito tutta l'attenzione a film e notizie esclusivi provenienti dall'Iran. Da non perdere, in particolare, l'incontro con Youssef Madjidzadeh e Massimo Vidale, scopritori di uno straordinario sito a Giroft che sembra clamorosamente destinato a strappare alla Mesopotamia il ruolo di madre di tutte le civiltà successive. L'incontro è preceduto dalla presentazione del reportage foto-cinematografico di un viaggio in Iran realizzato da Maurizio Zulian e Giorgio Ceriani.
In serata l'assegnazione del premio 'Città di Rovereto - Archeologia Viva' al film più votato dal pubblico e del premio biennale 'Paolo Orsi' al documentario selezionato dalla giuria internazionale tra i 12 a concorso sul tema 2007 dell'archeologia delle Americhe. Ma anche le ultime, spettacolari immagini sul grande schermo: una spedizione internazionale nel deserto del Gobi in cerca di indizi per risolvere l’enigma dei cambiamenti climatici che hanno cambiato drasticamente le caratteristiche di quell'area.


Sabato 6 ottobre mattina

Auditorium h. 9.30-12.00

Uxmal, une cité entre ciel et terre
‘Uxmal, una città tra cielo e terra’
Nazione: Francia - Regia: Lionel Pouliquen

Die heiße Spur der Dino-Detektive *
Sulle tracce dei detective di dinosauri
Nazione: Germania - Regia: Ute von der Lieth

h. 10.45 - Conversazione
La scomparsa dei dinosauri è veramente un mistero?
Fabio Dalla Vecchia
Paleontologo del Museo di Storia naturale di Udine
Walter Landini e Giulio Pavia
Docenti di paleontologia Dipartimento scienze della terra, rispettivamente dell’Università di Pisa e dell’Universtà di Torino


Sabato 6 ottobre pomeriggio

Auditorium h. 15.00-19.00

Pagine di preistoria *
Nazione: Italia - Regia: Alfredo e Angelo Castiglioni

Inanna
Nazione: Iran - Regia: Soudabeh Mojaveri

Bam, the Eastern Gate of Iran
‘Bam, la porta d’oriente dell’Iran’
Nazione: Iran - Regia: Hormoz Emami

h. 16.30
a cura di Maurizio Zulian e Giorgio Ceriani
Cronache dall’Iran. Reportage fotografico e cinematografico di un viaggio in Iran

h. 17.30 - Conversazione
Giroft. Alle radici dell’umanità
Scoperta di una nuova civiltà urbana
Youssef Madjidzadeh e Massimo Vidale
Rispettivamente direttore e membro della Missione Archeologica di Giroft (Iran)


Sabato 6 ottobre sera

Auditorium h. 21.00

On China’s borders, the citadel in the sands
‘Ai confini della Cina, la citta nella sabbia’
Nazione: Francia - Regia: Serge Tignères

CERIMONIA DI PREMIAZIONE
PROIEZIONE FILM VINCITORE

___________________________________
LAST BUT NOT LEAST…

…il programma delle proiezioni continua...

A partire dalla seconda metà di ottobre presso la Sala Convegni del Museo Civico di Rovereto saranno proiettati in lingua originale i documentari che non siamo riusciti a presentare nel corso della Rassegna.