XXII RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL CINEMA ARCHEOLOGICO

ULTIMISSIME dalla Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico: novità, anticipazioni, fuori programma...

Nella prima settimana di ottobre, dal giorno 3 all'8, si terrà a Rovereto la XXII Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico.
Ricchissimo, come di consueto, il cartellone, cui si sono aggiunti alcuni eventi 'fuori programma': 


Da lunedì 3 a sabato 8 ottobre, a Palazzo Alberti

La mostra fotografica "Un patrimonio vivo. Archeologia e società"
Nella settimana della Rassegna, alle proiezioni della sezione speciale "Archeologia e società" - in programma a Palazzo Alberti - si affianca la mostra fotografica intitolata "Un patrimonio vivo. Archeologia e società" di Luciano Fox, con il coordinamento di Osvaldo Maffei.
Luciano Fox, esperto di musica tradizionale dell'Africa Occidentale, dai suoi reportage di viaggio in Senegal, Mali, Benin, Togo e Burkina Faso, ci mostra usi e costumi fra monumenti archeologici del passato che, come si evince chiaramente dalle immagini esposte, sono rimasti luoghi pieni di vita nonostate il tempo e le contraddizioni del presente.


Venerdì 7 ottobre mattina, a Palazzo Alberti

La proiezione del film "Algeri Story"
Sempre nell'ambito della sezione speciale "Archeologia e Società", venerdì mattina sarà presentato, fuori programma, il film "Algeri Story", della durata di quindici minuti, per la regia di Anna Borghi. Le riprese sono di Marcello Arisi, il montaggio di Caterina Dal Molin, la fotografia dello stesso Arisi e di Mariana Marenghi, la consulenza scientifica della Prof. Elisabetta Susani.
Il film fa parte del progetto pratico alla tesi in Valorizzazione per i Beni architettonici e Paesaggistici tenuto dalla Prof. Elisabetta Susani (Accademia di Belle Arti di Brera, Milano). La storia, inventata ma verosimile, parla di un ipotetico nuovo servizio proposto dal call center del Cenacolo vinciano, che offre un intrattenimento telefonico chiamato 'Bellezze dal Mondo', grazie al quale gli utenti in attesa di parlare con l'operatore vengono intrattenuti con un racconto per distrarsi qualche minuto e non pensare al tempo che passeranno in linea


Sabato 8 ottobre ore 21, all'Auditorium F.Melotti

La proiezione del film "L'aquila e il serpente. In Iran sulle tracce del mito"

Nel corso della serata finale della Rassegna sarà proiettato il film "L'aquila e il serpente. In Iran sulle tracce del mito", della durata di trenta minuti.
Il documentario è il primo risultato del "Progetto Iran" lanciato due anni fa dal Museo Civico di Rovereto allo scopo di raccogliere immagini e informazioni relative agli eccezionali ritrovamenti avvenuti nel 2011 a Jiroft, nel Sud-Est dell'Iran.
Per l'occasione fu inviato in Iran un gruppo di collaboratori del museo, Alessandro Dardani, Graziano Tavan e Maurizio Zulian, insieme all'archeologo Massimo Vidale, con l'organizzazione in loco di Sara Sabokkhiz.

Da Giardini Naxos un riconoscimento particolare per la 'comunicazione dell'antico' alla Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico
Sempre sabato sera verrà assegnato un riconoscimento particolare per la 'comunicazione dell'antico' alla Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto, nella persona del suo direttore, dott. Dario Di Blasi. L'evento avrà luogo a Giardini Naxos, presso il Cine-Teatro Comunale, nell'ambito della cerimonia di consegna del Premio Teocle per la cultura classica, ma il direttore della Rassegna riceverà il riconoscimento a Rovereto, in videoconferenza con la città siciliana.
>>> info

Fondazione MCR

Divulgazione scientifica, multimedialità e nuove tecnologie si intrecciano nelle attività quotidiane della Fondazione Museo Civico di Rovereto. La ricerca e la formazione, attraverso i laboratori rivolti alle scuole, rappresentano da sempre la priorità di uno dei musei scientifici più antichi d'Italia.

Newsletter

Iscriviti per ricevere la newsletter informativa sulle attività della Fondazione MCR